Vìola la privacy l’assicuratore che fa sorvegliare la vittima di un incidente stradale


Vìola la privacy l’assicuratore che fa sorvegliare la vittima di un incidente stradale

Pronunciandosi su un caso “svizzero” in cui una donna, dopo essere stata coinvolta in un incidente stradale ed aver richiesto una pensione di invalidità, si era rifiutata si sottoporsi a visita medica su richiesta della compagnia assicuratrice che, rivolgendosi ad un investigatore privato, aveva segretamente raccolto prove poi utilizzate nei procedimenti giudiziari, la Corte di Strasburgo ha – sebbene a maggioranza (sei voti contro uno) ritenuto violato l’articolo 8 (diritto al rispetto della vita privata e familiare) della Convenzione europea dei Diritti umani mentre ha, all’unanimità, escluso la violazione dell’articolo 6 (diritto ad un processo equo). La Corte ha dichiarato che il comportamento tenuto dall’assicuratore impegnava la responsabilità dello Stato ai sensi della Convenzione, dal momento che la compagnia di assicurazione era qualificata come ente pubblico di diritto svizzero. Ha inoltre affermato che la sorveglianza segreta ordinata aveva interferito con la vita privata della donna, anche se era stata effettuata in luoghi pubblici, poiché gli investigatori avevano raccolto e memorizzato i dati in modo sistematico e li avevano usati per uno scopo specifico. Inoltre, la sorveglianza non era prevista dalla legge, dal momento che le disposizioni della legge svizzera sulle quali era stata basata non erano sufficientemente precise. In particolare, non regolavano con chiarezza quando e per quanto tempo la sorveglianza avrebbe potuto essere svolta, e come i dati ottenuti dalla sorveglianza dovessero essere conservati e resi accessibili. Da qui la violazione dell’articolo 8. La Corte ha inoltre rilevato che l’uso delle prove della sorveglianza nei suoi confronti da parte della compagnia assicuratrice non avevano reso il procedimento ingiusto. Era stata infatti garantita la possibilità di ricorrere al giudice per contestare le prove ottenute con la sorveglianza, e i giudici svizzeri avevano motivato le ragioni per le quali dovevano essere ammesse.

Spero che l’articolo ti sia piaciuto, se ti va di lasciarci un like alla pagina, chiedi informazioni in merito compilando il form qui sotto o in alternativa dici la tua commentando questo articolo alla fine della pagina.
Avvaliti di questo diritto e contribuisci alla costante crescita delle informazioni, perché La libertà di manifestazione del pensiero è uno dei principi Fondamentali nelle Costituzioni

Vìola la privacy l’assicuratore che fa sorvegliare la vittima di un incidente stradale
Web e nuove tecnologie

richiedi consulenza

[contact-form to=’raffaele@commercialistadiroma.com’ subject=’contatto da wordpress’][contact-field label=’Nome’ type=’name’ required=’1’/][contact-field label=’Cognome’ type=’name’ required=’1’/][contact-field label=’Email’ type=’email’ required=’1’/][contact-field label=’Telefono’ type=’text’ required=’1’/][contact-field label=’Oggetto del Contatto’ type=’text’ required=’1’/][contact-field label=’Richiesta / Messaggio’ type=’textarea’ required=’1’/][contact-field label=’Sito Web Presentazione’ type=’url’/][/contact-form]

Tag: Commercialista di Roma, Commercialista Roma, archiviazione digitale, consulenza 360°, Consulenza amministrativa, consulenza fiscale, consulenza legale, consulenza societaria, consulenza sul trust, consulenza tributaria, contattaci, costi contabilita’, difesa dei consumatori roma e lazio, domiciliazioni avvocati a roma, il nostro team, internazionalizzazione imprese, Commercialista Roma, perizie ctu / ctp tribunale di roma, revisione legale dei conti, ricorsi tributari e anatocismo bancario, Business Coaching aziendale, contrattualistica, controllo di gestione, locazione condominio e compravendita, contenzioso roma, Ricorso tributario equitalia, agenzia delle entrate, enti di riscossione o tasse comunali, l’avviso di accertamento. l’avviso di liquidazione, il provvedimento che irroga le sanzioni, il ruolo e la cartella di pagamento, l’avviso di mora, operazioni catastali, il rifiuto, espresso o tacito, restituzione di tributi, sanzioni, interessi o accessori non dovuti, negazione spettanza di agevolazioni rigetto delle domande di definizione agevolata dei rapporti tributari, Perizia Econometrica su Anatocismo Bancario da 350 € – pre-analisi da € 50,00 effettuata su mutui, leasing o conto corrente, Gratis, senza compenso, a titolo gratuito, gratuitamente, senza pagamento, sconto, di scontare, debito, estinzione, saldo, diminuzione del prezzo di vendita di una merce, ribasso, riduzione, aumento, maggiorazione, rincaro, ritocco

Powered by WPeMatico

CommercialistaDiRoma.Com