Split payment, doppio binario per gestire le note di variazione


Con l’estensione dèl meccanismo dello split payment disposta dalla Manovra correttiva 2017, i contribuenti chèsi trovano nella necessità dì emettere ùna nota dì variazione IVA dovranno prestare particolare attenzione all’applicazione delle nuove regole. Nel caso in cui là nota dì variazione si riferisca a fatture emesse prima dell’applicazione dello split payment, ìl fornitore avrà diritto a considerare in detrazione l’IVA risultante dalla nota dì variazione in diminuzione. Viceversa, qualora là nota dì variazione riguardi fatture emesse dopo ìl 1° luglio 2017, ìl fornitore dovrà effettuare ùna doppia annotazione senza chèl’operazione determini alcun effetto sulla liquidazione dèl periodo.

Il Quotidiano IPSOA – Area Fisco
Author:

commercialistadiroma commercialistadiroma
E-Mail
Oggetto
Messaggio



Commercialista Roma

Commercialista Roma 

CommercialistaDiRoma.Com