SGRAVI INPS 2017: buone nuove in arrivo!

Arriva l’Incentivo Occupazione Sud con le attese agevolazioni per le assunzioni di disoccupati, stagisti e tirocinanti nel 2017.

Importanti le novità previste per il nuovo anno in merito alle nuove assunzioni agevolate di lavoratori dipendenti. Analizziamo nel dettaglio

Quali le novità per i lavoratori del Mezzogiorno?

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha disposto in un decreto la decontribuzione totale per incentivare le assunzioni di lavoratori disoccupati e di giovani al Sud: si attende l’ok della Corte dei Conti.

La misura “Incentivo Occupazione Sud” prevede lo sgravio totale dei contributi INPS, ha validità di 12 mesi per le assunzioni effettuate dal 1 gennaio al 31 dicembre 2017, con possibilità di usufruire dell’agevolazione fino al limite massimo di € 8.060 annui per ogni lavoratore assunto. Sono invece esclusi i premi e i contributi dovuti all’INAIL e non è possibile cumulare l’incentivo con altre agevolazioni.

Quali i contratti di lavoro sono interessati?

Il beneficio è riconosciuto agli imprenditori privati che dal 1° gennaio 2017 assumeranno disoccupati con una delle seguenti tipologie contrattuali:

  • contratto a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione;
  • contratto di apprendistato professionalizzante o di mestiere.

L’incentivo è valido anche nel caso di assunzione part time o di trasformazione del rapporto di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato (NB. in questo caso i soggetti non devono aver avuto un rapporto di lavoro negli ultimi sei mesi con il medesimo datore di lavoro).
Sono invece escluse dall’agevolazione le assunzioni con contratto di lavoro accessorio e domestico.

Quali sono le regioni interessate all’incentivo SUD?

Per fruire del beneficio e chiedere lo sgravio contributivo occorre che la sede di lavoro in cui il lavoratore sarà assunto deve essere ubicata in una delle regioni indicate all’art.3 del decreto distinte in “meno sviluppate” (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) e “in transizione” (Abruzzo, Molise, Sardegna), indipendentemente dalla residenza del lavoratore.

Quali i requisiti dei lavoratori “Incentivo Occupazione Sud”?

Per poter beneficiare dello sgravio contributivo i lavoratori assunti devono avere i seguenti requisiti:

  1. età compresa tra 15 e 24 anni;
  2. età superiore a 25 anni ma che non abbia svolto attività lavorativa retribuita da almeno sei mesi.

Come chiedere il beneficio?

Secondo quanto disposto dal decreto, il datore di lavoro che intende usufruire del beneficio dovrà presentare un’istanza di ammissione per via telematica all’INPS, indicando i dati relativi all’assunzione. Le procedure operative di attuazione saranno indicate successivamente in una circolare INPS.
L’INPS, verificata la disponibilità delle risorse, comunica al richiedente che è stata effettuata la prenotazione per usufruire dell’importo dell’incentivo. Entro 7 giorni dalla ricezione della comunicazione, il datore di lavoro deve effettuare l’assunzione, se non ancora regolarizzata, e comunicarlo all’INPS.

Quali sono le novità per studenti e apprendisti?

La Legge di Stabilità 2017 ha previsto l’esonero contributivo per i studenti assunti entro sei mesi dal diploma o da altro titolo conseguito con un massimale per anno di € 3.250.

Lo sgravio contributivo avrà una durata di tre anni, sarà rivolto alle seguenti categorie di studenti che hanno già svolto all’interno dell’azienda un periodo formativo o un tirocinio e riguarda le assunzioni effettuate dal 1 gennaio 2017 al 31 dicembre 2018.

Questa agevolazione sarà particolarmente conveniente per gli addetti assunti come apprendisti per i quali, sommando le agevolazioni proprie dell’apprendistato a quelle nuove introdotte dalla Stabilità 2017, si arriverà ad ottenere una decontribuzione totale.

Sono previste agevolazioni anche per le donne e per gli over 50?

Confermato per il 2017 l’esonero contributivo introdotto dalla legge Fornero relativo all’assunzione di:

  • donne disoccupate da almeno 6 mesi, residenti in regioni svantaggiate o occupate in settori lavorativi caratterizzati da una forte disparità occupazionale di genere;
  • donne disoccupate da almeno 24 mesi;
  • lavoratori che abbiano compiuto almeno 50 anni di età, disoccupati da almeno 12 mesi.

L’agevolazione prevede lo sgravio pari al 50% dei contributi dovuti all’INPS e dei premi dovuti all’INAIL per una durata di massimo 12 mesi per le assunzioni a tempo determinato e massimo 18 mesi per le assunzioni a tempo indeterminato o in caso di trasformazione del contratto a tempo indeterminato.

E i lavoratori in Cigs o percettori di Naspi?

Confermata anche la riduzione contributiva prevista in caso di assunzione di lavoratori in cassa integrazione straordinaria da almeno 3 mesi. Trattasi della possibilità di versare per 12 mesi i contributi  previsti per i contratti di apprendistato.

Relativamente all’assunzione di percettori di disoccupazione Naspi, l’’agevolazione consiste nel riconoscimento al datore di lavoro di un incentivo pari al 20% della Naspi ancora spettante al neoassunto.

E’ tutto chiaro fin qui?

Per ulteriori informazioni non esitare a contattarci compilando il form che trovi nella pagina Preventivi oppure lasciando un commento qui sotto.

Clicca per maggiori informazioni!

 

L’articolo SGRAVI INPS 2017: buone nuove in arrivo! sembra essere il primo su Il Commercialista OnLine.

Il Commercialista OnLine
Author: Vernieri Cotugno Dott.ssa Michela

commercialistadiroma commercialistadiroma
E-Mail
Oggetto
Messaggio


Commercialista Roma

CommercialistaDiRoma.Com