Risparmiare con l’agevolazione fiscale edilizia

Risparmiare con l’agevolazione fiscale edilizia

Risparmiare con l’agevolazione fiscale edilizia

  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    7
    Shares

L’agevolazione fiscale del 50% sulle ristrutturazioni edilizie ti consentono di rendere meno onerosi i lavori per migliorare la tua casa.

Si tratta di un aiuto in vigore dal 2012 e che anche quest’anno è stata fatta oggetto di una proroga che ti permetterà di usufruire di tali vantaggi.

Oltre a farti risparmiare un bel po’ di soldi, la norma vuole ridurre l’inquinamento, portando significativi miglioramenti anche alla salute di tutti, compresa la tua.

Quali lavori puoi effettuare?

Puoi detrarre qualsiasi spesa di ristrutturazione che rientri tra i lavori di ordinaria o straordinaria manutenzione relativi alla tua abitazione e alla parti comuni del condominio.

Insomma dal rifacimento del bagno alla modifica delle stanze, passando per la sistemazione del tetto, tutto ti dà diritto a ottenere l’agevolazione fiscale del 50%.

Una tra le novità più apprezzate degli ultimi anni riguarda il box auto per il quale hai diritto alla detrazione non solo se lo ristrutturi, ma anche se ne costruisci uno da zero, a patto che sia il tuo box di pertinenza alla casa in cui abiti.

Termini e limiti per il recupero della spesa

La spesa massima dalla quale puoi calcolare la detrazione del 50% per la ristrutturazione edilizia è pari a € 96.000,00. Potrai recuperare l’importo in 10 rate annuali tramite la compilazione del modello 730.

Hai diritto all’agevolazione fiscale se effettui i lavori sulla tua abitazione principale, cioè quella di tua proprietà in cui dimori abitualmente. Puoi usufruire dello steso diritto se sei socio di una cooperativa o detentore del diritto di usufrutto.

Rientrano tra i beneficiari anche chi non è parente e convivente del proprietario. Quindi, per esempio, ha diritto alla detrazione anche il marito o il compagno, nel caso delle unioni civili, di un soggetto proprietario al 100% dell’immobile.

Le altre spese detraibili

Rientrano nell’agevolazione fiscale le spese relative al rafforzamento della sicurezza della tua abitazione. Tra le opere detraibili c’è l’installazione di cancelli o grate, i sistemi di videosorveglianza e addirittura le casseforti a muro.

Per le zone sismiche è prevista la possibilità di usufruire dello stesso trattamento nel caso in cui ti metta in cantiere opere utili al rafforzamento strutturale dell’appartamento.

Nel limite di € 96.000,00 sono comprese sia le spese burocratiche come gli oneri di urbanizzazione sia quelle di progettazione dei lavori e di qualsiasi attività ad esse legate.

Conclusioni

Qualsiasi tipo di variazione strutturale o di modifica dell’abitazione, del box o delle parti comuni comporta il diritto alla detrazione prevista dalla normativa.

Si tratta di interventi che ti permettono un concreto miglioramento della qualità della vita, soprattutto se con te vivono persone che hanno problemi di deambulazione. Insomma, con l’agevolazione fiscale del 50% sulle ristrutturazioni edilizie, puoi rivitalizzare la tua casa e migliorare la quotidianità.

Per farlo al meglio non sarebbe opportuno avere al tuo fianco un esperto che sappia consigliarti?

Dr. Andrea Raffaele
Dr. Andrea Raffaele
Corporate Tax Consultant, Advisor e CTU del Tribunale di Roma con una solida esperienza Aziendale in attività di Amministrazione, Finanza, Controllo di Gestione, Pianificazione Strategica, Business Planning, HR e di gestione di progetti di Start-up aziendali, di Riorganizzazione e Change Management maturata in prestigiose aziende Nazionali e Internazionali