Azione di responsabilità amministratore srl: condizioni e valutazioni

Le società a responsabilità limitata rispondono delle obbligazioni sociali soltanto con il proprio patrimonio. In caso di insolvenza, i creditori sociali non potranno rivalersi sui beni personali dei singoli soci. Tale principio non ha tuttavia carattere assoluto.

Responsabilità amministratore srl: condizioni e valutazione

Responsabilità amministratore srl: condizioni e valutazione

Agli amministratori di una srl è affidata la gestione della società. Sono tenuti ad adempire ai doveri stabiliti dalla legge e dall’atto costitutivo con la diligenza richiesta dalla natura dell’incarico e dalle loro specifiche competenze. In caso di un’inadempienza tale da determinare la produzione di danni, il loro comportamento potrebbe costituire fonte di responsabilità nei confronti della società, dei singoli soci e dei terzi.

Azione di responsabilità amministratore srl: le condizioni

Gli amministratori sono quindi responsabili del loro operato verso:

  • la società
  • i creditori sociali
  • i singoli soci o terzi

L’art. 2476, comma 1, del Codice Civile specifica che “gli amministratori sono solidalmente responsabili nei confronti della società per i danni derivanti dall’inosservanza dei doveri ad essi imposti dalla legge e dall’atto costitutivo per l’amministrazione”. Dalla responsabilità in solido, sono esonerati coloro che “dimostrino di essere esenti da colpa e, essendo a cognizione che l’atto si stava per compiere, abbiano fatto constatare il proprio dissenso”.

La manifestazione del dissenso dovrà avvenire informando tempestivamente tutti gli amministratori dell’operazione dannosa attraverso comunicazioni delle quali si possa dimostrare l’avvenuta ricezione (fax, telegrammi, raccomandate, ecc..). Il dissenso potrà essere dichiarato anche durante le riunioni assembleari e consiliari.

L’azione di responsabilità contro gli amministratori può essere promossa da ciascun socio, indipendentemente dalla quota di capitale posseduta. La legittimazione individuale dei soci non esclude che l’azione venga esperita anche dalla società. Essa è abilitata ad agire a tutela dei propri diritti, in quanto soggetto direttamente danneggiato dalle violazioni contestate agli amministratori.

Il Codice Civile non prevedere espressamente un’azione di responsabilità esercitabile dai creditori sociali. Tuttavia, questo tipo di responsabilità è da ritenersi ugualmente sussistente applicando, seppur con i dovuti adattamenti, la disciplina delle società di capitali. In linea generale, l’azione di responsabilità può essere esperita dai creditori sociali se gli amministratori non osservano gli obblighi relativi alla conservazione dell’integrità del patrimonio sociale e quest’ultimo risulta insufficiente al soddisfacimento dei loro crediti.

I creditori sociali, infatti, potrebbero alternativamente:

  1. surrogarsi nei diritti della società proponendo l’azione di responsabilità nei confronti degli amministratori;
  2. far valere una responsabilità da atto illecito per il danno ingiusto cagionato dai membri dell’organo amministrativo che abbiano agito con colpa o dolo in violazione dei doveri ad essi imposti dalla legge e dall’atto costitutivo.

Responsabilità amministratore srl a socio unico

La società a responsabilità limitata unipersonale è un srl costituita con atto unilaterale da un unico soggetto (persona fisica o giuridica). Particolare è il caso in cui il socio unico sia anche amministratore unico.

L’amministratore unico deve rispettare precisi oneri. In particolare, è tenuto a depositare una dichiarazione presso il Registro delle Imprese contenente tutti i dati anagrafici del socio unico. Il rispetto di tali regole è rilevante per la responsabilità personale del singolo socio.

L’art. 2462 del Codice Civile dispone che l’unico socio è illimitatamente responsabile con il suo patrimonio per le obbligazioni assunte dalla società se non sono state osservate le regole sui conferimenti o sulla pubblicità di cui sopra. Il mancato rispetto di questo obblighi farà sorgere in capo all’unico socio la responsabilità illimitata, ma solo in caso di insolvenza della società.

Valutazione dell’amministratore di una srl

Alla luce di quanto appena descritto, risulta utile valutare l’amministratore contro il quale esperire l’azione di responsabilità.

Attraverso l’integrazione di dati rilevati in Camera di Commercio, Tribunale e Conservatoria RR.II., è possibile ottenere dei Report Persona completi e sempre aggiornati. Ideali per disporre in un un documento di tutti i dati essenziali per valutare una persona fisica. Il servizio è richiedibile on line indicando semplicemente le generalità (nome e cognome) ed i dati anagrafici (data e luogo di nascita) della persona fisica che si intende verificare.

È possibile scegliere tra:

  • Report persona base, consente una verifica preliminare delle cariche, qualifiche e quote azionare detenute da un amministratore di una srl;
  • Report persona plus, valuta l’affidabilità dell’amministratore ed effettua un approfondimento con verifica presso il Registro Protesti della Camera di Commercio e l’elenco delle pregiudizievoli da Conservatoria RR.II;
  • Report persona total, un approfondimento su protesti e pregiudizievoli e proprietà immobiliari dell’amministratore di una srl;

Infine, il servizio di Indagine bancaria persona consente il rintraccio del conto corrente di un amministratore. Più precisamente, fornisce la denominazione degli istituti di credito nei quali questo risulta censito ed i rapporti di conto corrente bancario o postale con la giacenza.

© Riproduzione riservata
 

L’articolo Azione di responsabilità amministratore srl: condizioni e valutazioni proviene da Smart Focus.

Smart Focus
Author: Redazione

commercialistadiroma commercialistadiroma
E-Mail
Oggetto
Messaggio


Commercialista Roma

CommercialistaDiRoma.Com