RENZI: “SU CRISI GOVERNO DECIDONO PARTITI”


RENZI: “SU CRISI GOVERNO DECIDONO PARTITI”

“Siamo il partito di maggioranza relativa e dobbiamo dare una mano al presidente della Repubblica a trovare una soluzione”. Lo ha detto il premier Matteo Renzi, nel suo intervento alla Direzione Nazionale del Pd.
“Noi non abbiamo paura di niente e di nessuno, se le altre forze politiche vogliono andare a votare dopo la sentenza della Corte lo dicano chiaramente, il Pd non ha paura della democrazia e dei voti”, ha aggiunto Renzi, che ha proseguito: “Se vogliono un nuovo governo nel 2017 il Pd è consapevole della propria responsabilità ma non può essere il solo, anche gli altri partiti devono caricarsi il peso”. “Oggi questo paese che il governo lascia ha qualche tassa in meno e qualche diritto in più”, ha detto ancora il presidente del Consiglio dimissionario.
“Stasera alle 19 formalizzo le mie dimissioni. Il Presidente della Repubblica farà le consultazioni. Toccherà ai gruppi parlamentari decidere che cosa fare – aveva scritto il premier nella sua e-News -. Vorranno andare subito a elezioni? Nel caso si dovrà attendere la Sentenza della Consulta di martedì 24 gennaio e poi votare con le attuali leggi elettorali, come modificate dalla Corte. Dico leggi elettorali perché come è noto non siamo riusciti ad abrogare il ‘bicameralismo paritario’ che dunque vedrà continuare a eleggere due rami del parlamento con elettorati diversi e leggi elettorali diverse, sperando che non arrivino due maggioranze diverse”.
“Ma questa è una delle conseguenze del bicameralismo, ahimè. Se i gruppi parlamentari vorranno invece andare avanti con questa legislatura, dovranno indicare la propria disponibilità a sostenere un nuovo Governo che affronti la legge elettorale ma soprattutto un 2017 molto importante a livello internazionale – aggiunge -: i 60 anni dell’Unione Europea, i vari G7 a cominciare da quello di Taormina, la presidenza del consiglio di sicurezza dell’ONU. Sarà interessante capire cosa pensano anche i partiti del Fronte del NO al referendum, non solo i partiti dell’attuale maggioranza. Non sono io a decidere ma devono essere i partiti – tutti i partiti – ad assumersi le proprie responsabilità. Il punto non è cosa vuole il presidente uscente, ma cosa propone il Parlamento”.
“Ciao a tutti!!! E grazie. Matteo”. Su Twitter il premier ha poi pubblicato la foto di un suo messaggio scritto a mano su un foglio con l’intestazione del Presidente del Consiglio dei Ministri. Nel tweet anche il link alla e-News.
(ITALPRESS).

Spero che l’articolo ti sia piaciuto, se ti va di lasciarci un like alla pagina, chiedi informazioni in merito compilando il form qui sotto o in alternativa dici la tua commentando questo articolo alla fine della pagina.
Avvaliti di questo diritto e contribuisci alla costante crescita delle informazioni, perché La libertà di manifestazione del pensiero è uno dei principi Fondamentali nelle Costituzioni

RENZI: “SU CRISI GOVERNO DECIDONO PARTITI”
Agenzia di Stampa Italpress – Politica

richiedi consulenza

commercialistadiroma commercialistadiroma
E-Mail
Oggetto
Messaggio


Tag: Commercialista Roma, Consulenza amministrativa, fiscale, legale, societaria, trust, tributaria, costi contabilita’, associzione consumatori roma sportello del cittadino, internazionalizzazione imprese, perizie ctp tribunale roma, ricorso e contenzioso tributario e anatocismo e usura bancaria, Business Coaching aziendale, contrattualistica, controllo di gestione, locazione condominio e compravendita, contenzioso roma, Perizia Econometrica mutui, leasing, conto corrente o cartelle esattoriali

Powered by WPeMatico

CommercialistaDiRoma.Com