Quali gli impatti della Digital Transformation sul lavoro?


Quali gli impatti della Digital Transformation sul lavoro?

La Digital Transformation ha e avrà importanti impatti sull’occupazione. L’effetto dell’entrata nel mondo del lavoro di robot e intelligenza artificiale metterà a repentaglio 5 milioni di posti di lavoro secondo il “The Future of Jobs”.
Per compensare tale cambiamento è necessario vedere sotto un’altra prospettiva il fenomeno della trasformazione digitale, al fine di creare posti di lavoro. E l’unico modo per farlo è quello di investire sulle competenze ICT e preparare i professionisti alle nuove sfide del mondo del lavoro che verrà.
L’indagine “Il futuro del lavoro. Tecnologie informatiche e occupazione”, condotta dalla SDA Bocconi nell’ambito di un più ampio progetto di ricerca sul futuro del mercato del lavoro nell’era digitale promosso da AICA e svolta in collaborazione con AIDP e ALDAI-Federmanager, ha raccolto il parere di 115 responsabili delle risorse umane scelti fra i soci di AIDP sul tema del lavoro interessato dalla digital transformation.
L’83% degli intervistati ritiene che l’affermarsi dell’automazione e dei robot nelle attività operative fisiche sostituirà nelle fabbriche gran parte del lavoro umano, incidendo sull’organizzazione del lavoro e l’88% è certa che i computer alleggeriranno il lavoro impiegatizio nella parte ripetitiva.
Riguardo al lavoro intellettuale, per il 54% degli intervistati le applicazioni di intelligenza artificiale tenderanno a sostituirlo in parte, mentre l’87% ritiene che l’uomo continuerà ad avere la supervisione sulla macchina.
Riguardo l’occupazione sono stati raccolti dati molto interessanti:
per il 54% l’impatto della digital transformation non comporterà nel medio termine disoccupazione;
secondo il 71% degli intervistati è necessaria una nuova organizzazione del lavoro, in quanto tra i prossimi 5 e 10 anni si prevede una riduzione permanente del lavoro.
Ciò fa emergere il tema delle competenze lavorative: se da una parte il tasso di obsolescenza delle competenze a fronte della diffusione massiccia dell’innovazione tecnologica sarà rapido per il 64% dei rispondenti, dall’altra parte la capacità media di adeguarsi sarà assicurata grazie al combinato disposto del contributo dei “nativi digitali” (36%) e della maggiore facilità d’uso della tecnologia (58%).
È dunque necessario un importante investimento sulle professionalità ICT. Per il 92% degli intervistati, infatti, la progettazione organizzativa in azienda dovrà puntare sull’impiego delle tecnologie. Il possesso di competenze tecnologiche diverrà essenziale nel bilancio delle skill (84%) e nell’attività di selezione del personale (76%). La strada è, dunque, quella di investire nella formazione ICT, accrescendo le competenze dei lavori e creando il terreno fertile per la nascita di nuovi professionisti del settore.
Solo così sarà possibile trasformare la “minaccia” della trasformazione digitale in atto in una grande opportunità di crescita per le nostre imprese.
L’articolo Quali gli impatti della Digital Transformation sul lavoro? è stato pubblicato originariamente su Tech Economy – The Business Value of Technology.

Spero che l’articolo ti sia piaciuto, se ti va di lasciarci un like alla pagina, chiedi informazioni in merito compilando il form qui sotto o in alternativa dici la tua commentando questo articolo alla fine della pagina.
Avvaliti di questo diritto e contribuisci alla costante crescita delle informazioni, perché La libertà di manifestazione del pensiero è uno dei principi Fondamentali nelle Costituzioni

Quali gli impatti della Digital Transformation sul lavoro?
Tech Economy

richiedi consulenza

[contact-form to=’raffaele@commercialistadiroma.com’ subject=’contatto da wordpress’][contact-field label=’Nome’ type=’name’ required=’1’/][contact-field label=’Cognome’ type=’name’ required=’1’/][contact-field label=’Email’ type=’email’ required=’1’/][contact-field label=’Telefono’ type=’text’ required=’1’/][contact-field label=’Oggetto del Contatto’ type=’text’ required=’1’/][contact-field label=’Richiesta / Messaggio’ type=’textarea’ required=’1’/][contact-field label=’Sito Web Presentazione’ type=’url’/][/contact-form]

Tag: Commercialista di Roma, Commercialista Roma, archiviazione digitale, consulenza 360°, Consulenza amministrativa, consulenza fiscale, consulenza legale, consulenza societaria, consulenza sul trust, consulenza tributaria, contattaci, costi contabilita’, difesa dei consumatori roma e lazio, domiciliazioni avvocati a roma, il nostro team, internazionalizzazione imprese, Commercialista Roma, perizie ctu / ctp tribunale di roma, revisione legale dei conti, ricorsi tributari e anatocismo bancario, Business Coaching aziendale, contrattualistica, controllo di gestione, locazione condominio e compravendita, contenzioso roma, Ricorso tributario equitalia, agenzia delle entrate, enti di riscossione o tasse comunali, l’avviso di accertamento. l’avviso di liquidazione, il provvedimento che irroga le sanzioni, il ruolo e la cartella di pagamento, l’avviso di mora, operazioni catastali, il rifiuto, espresso o tacito, restituzione di tributi, sanzioni, interessi o accessori non dovuti, negazione spettanza di agevolazioni rigetto delle domande di definizione agevolata dei rapporti tributari, Perizia Econometrica su Anatocismo Bancario da 350 € – pre-analisi da € 50,00 effettuata su mutui, leasing o conto corrente, Gratis, senza compenso, a titolo gratuito, gratuitamente, senza pagamento, sconto, di scontare, debito, estinzione, saldo, diminuzione del prezzo di vendita di una merce, ribasso, riduzione, aumento, maggiorazione, rincaro, ritocco

Powered by WPeMatico

CommercialistaDiRoma.Com