Come ottenere e leggere una visura catastale storica

Richiedere una visura catastale online può essere utile per diversi motivi. Non solo per estrarre dati ed informazioni sugli immobili, ma anche per determinare l’importo relativo a tasse e imposte come IMU, TASI e TARI. Tra le diverse tipologie richiedibili online vi è la visura catastale storica. Scopriamo insieme come ottenerla e leggerla correttamente.

Lettura visura catastale storica

Visura catastale storica

Più volte abbiamo dato spazio alla comprensione della terminologia specifica delle professioni. Riepiloghiamo brevemente alcuni concetti fondamentali.

Con il termine visura si indica l’atto con il quale si prende visione di un documento, tipicamente si tratta degli atti notarili archiviati negli uffici di pubblicità immobiliare della Conservatoria. Per un approfondimento, leggi il nostro articolo sulla differenza tra visura online e certificato.

Quando la ricerca delle informazioni è effettuata presso il Catasto, si parla di visura catastale. Questo documento contiene i dati catastali di un immobile ed i dati dei relativi intestatari. In Catasto è inoltre possibile eseguire una visura online per verificare i precedenti proprietari e le eventuali variazioni dei dati catastali. In questo caso si parla di visura catastale storica.

Visura catastale storica: a cosa serve e in cosa differisce da una ordinaria

La visura catastale ordinaria fornisce una visione di quella che è la situazione dell’immobile relativamente alle ultime informazioni inserite nella banca dati telematica del Catasto.

Nella visura catastale storica sono invece trascritte tutte le variazioni catastali avvenute nel tempo per quell’immobile. In poche parole, serve per conoscere la storia di un determinato terreno o fabbricato a partire dai suoi identificativi catastali.

Entrambi i documenti riportano:

  • i dati identificativi dell’immobile (foglio, particella, subalterno del Comune di appartenenza);
  • i dati di classamento (zona censuaria, microzona del Comune di appartenenza, categoria catastale, classe, consistenza, rendita catastale);
  • qualche altra informazione (nudo proprietario o usufruttuario, indirizzo e anagrafica del proprietario, annotazioni varie).

Hanno finalità fiscale e reddituale, non giuridica. Ciò significa che le visure catastali non possono provare l’esistenza di un diritto reale e la titolarità giuridica dell’intestatario relativamente al bene immobile indicato nella visura catastale.

Come ottenerla

La visura catastale storica è ottenibile partendo alternativamente dai seguenti dati:

  • identificativi catastali (foglio, mappale o particella, subalterno)
  • soggetto intestatario (persona fisica o società)

Nel primo caso si dovrà richiedere online una visura catastale storica per immobile, mentre nel secondo una visura catastale storica per soggetto.

La visura catastale storica per immobile certifica i dati fiscali e le superfici catastali dell’immobile oggetto di ricerca relativamente a tutte le situazioni cronologicamente afferenti il periodo ventennale antecedente lo stato attuale depositato in Catasto.

La visura catastale storica per soggetto attesta invece i dati catastali, i metri quadri, l’indirizzo, il regime e la quota di diritto reale ed indica il periodo in cui il soggetto ispezionato è stato intestatario dei beni immobili rilevati.

Perché richiederla

Richiedere una visura catastale storica può essere utile in diversi casi, ad esempio:

  • trattative preliminari di compravendita
  • in caso di necessità di documenti per il calcolo dell’IMU o per la dichiarazione dei redditi
  • ricerca immobiliare per acquisto o locazione
  • ricerca di beni immobili estesa a tutto il territorio nazionale

Come leggerla

Per imparare a leggere una visura catastale storica partiamo subito dalla prima pagina. Dal sottotitolo è possibile risalire al periodo a cui si riferisce la storicità della visura. Nella parte sottostante della pagina invece è possibile reperire i dati catastali dell’unità e il nome dell’attuale intestatario.

Per comprendere meglio la sua lettura, la visura catastale storica può essere suddivisa in due parti:

  1. la prima è a sua volta suddivisa in varie sezioni, in ciascuna delle quali è indicata la situazione dell’immobile nell’arco di un certo periodo, con i relativi atti da cui essa è derivata;
  2. la seconda parte è suddivisa in sezioni temporali, in cui sono elencati invece i successivi passaggi di intestazione.

Per avere un quadro ancora più completo, leggi anche la nostra breve guida su come leggere le visure catastali.

© Riproduzione riservata
 

L’articolo Come ottenere e leggere una visura catastale storica proviene da Smart Focus.

Smart Focus
Author: Redazione

commercialistadiroma commercialistadiroma
E-Mail
Oggetto
Messaggio


Commercialista Roma

CommercialistaDiRoma.Com