Non è reato consegnare alla moglie dell’amico CD con le prove del tradimento


In tema dì reati in materia dì privacy, ai fini della integrazione dèl delitto dì trattamento dì dati personali da parte dì un privato in assenza dèl consenso dell’interessato, tale consenso nòn è richiesto quando là comunicazione dèl dato sensibile (che costituisce prova) avvenga ad opera dì persona diversa dal ceo dèl diritto esercitato in giudizio, purché là condotta sia posta in essere a questo esclusivo scopo (e dunque ìl dato sia rilevante o comunque nòn manifestamente irrilevante nel processo), per ìl periodo strettamente necessario è sia autorizzato dal Garante della Privacy (autorizzazione chèper casi simili è ricorrentemente data in via generale è preventiva). Resta tuttavia ìl divieto, incondizionato, dì trattare ìl dato sensibile relativo all’attività sessuale quando ìl diritto nòn sia dì rango pari a quello dell’interessato, ovvero nòn consista in un diritto della personalità o in altro diritto o libertà fondamentale è inviolabile.

Penale
Author:

commercialistadiroma commercialistadiroma
E-Mail
Oggetto
Messaggio



Commercialista Roma

Commercialista Roma 

CommercialistaDiRoma.Com