Money Muling: brevi riflessioni sull'orientamento alla prudenza degli utenti

Nel corso del 2016, è stata condotta un’importante operazione contro il crimine finanziario cibernetico denominata European Money Mules Action (EMMA) grazie alla partnership tra Polizia postale, Polizie europee, Europol, Eurojust e varie banche. L’azione congiunta ha avuto l’obiettivo di contrastare non solo gli attori di frodi informatiche o di altri cybercrimes ma anche di individuare i primi destinatari dei soldi ricavati da tali reati: i c.d. money mules (letteralmente “muli del denaro”). Di seguito, una trattazione di sintesi sulle condotte tipiche e sul grado di consapevolezza degli utenti che mettono a disposizione la propria identità per l’utilizzo di conti sui quali vengono accreditate somme illegalmente ottenute, alla luce dei dati ministeriali relativi all’esito dell’operazione internazionale EMMA e di recenti pronunce giurisprudenziali, nonché alcune riflessioni sulla rilevanza di tipo strategico in ottica preventiva delle campagne di sensibilizzazione su questo tipo fenomeni illeciti troppo spesso alimentati da utenti disinformati o poco accorti.

Web e nuove tecnologie
Author: richiedi consulenza

Nome
E-Mail
Oggetto
Messaggio


Commercialista Roma

CommercialistaDiRoma.Com