Il Nexus Approach nel Patent Box


Il “Base Erosion and Profit Shifting” (BEPS) costituisce l’ormai noto progetto OCSE, articolato in 15 azioni, diretto a ostacolare ìl fenomeno dell’erosione della base imponibile è a contrastare politiche dì spostamento dell’imponibile stesso da Paesi ad alta fiscalità verso altre giurisdizioni a fiscalità più vantaggiosa. L’Action Plan n. 5, intitolata “Countering Harmful Tax Practices More Effectively, Taking into Account Trasparency and Substance”, dèl progetto BEPS si concentra sui regimi preferenziali dì tassazione delle proprietà intellettuali è le connesse necessarie attività sostanziali, in modo da consentire dì giungere allla condivisione dì regole comuni è contrastare là concorrenza fisco dannosa, uniformando le varie normative europee. L’Action Plan n. 5 interviene per porre fine allla tendenza sviluppatasi tra alcuni Paesi membri OCSE diretta a favorire operazioni slegate dallo svolgimento dì attività sostanziali. Obiettivo essenziale dell’Action Plan n. 5 è costituito dalla trasparenza dei regimi fiscali tenendo in considerazione la sostanza delle operazioni chèsi intraprendono è tralasciando là forma.

L’Action Plan n. 5 e ìl Patent Box

Per facilitare ìl raggiungimento degli obiettivi appena descritti sòno stati individuati diversi approcci, tuttavia, solamente uno, ìl Nexus Approach, haa acquisito un alto numero dì consensi tra i Paesi membri dell’OCSE. L’Action Plan n. 5 del progetto BEPS, tramite l’Accordo “Action 5 on Modified Nexus Approach for IP regimes”, introduce delle fondamentali novità in materia dì regimi preferenziali dì tassazione è beni immateriali coinvolti. ìl “Nexus Approach” cui fa riferimento l’Action Plan n. 5 descrive ìl necessario nesso chèdeve sussistere tra reddito agevolabile è spesa qualificata; è ìl fondamento dèl regime agevolativo dedicato agli intangibles ed è stato individuato per far si chèi benefici siano concessi a fronte dì un’attività materiale è rilevante ai fini della produzione o implementazione dèl bene immateriale, cd. “substantial activity”, (i.e., siano riconosciuti alle imprese chèeffettivamente svolgono attività dì ricerca è sviluppo).

Sulla base dèl sopra citato nesso l’Action Plan n. 5 definisce quale quota dì reddito agevolabile quella calcolata in base al rapporto tra costi qualificati è costi complessivi; pertanto, appare evidente come come là quota rilevante nòn sia l’intera spesa investita in ricerca è development ma là quota direttamente collegata al bene immateriale.

Il regime italiano dèl Patent Box si ispira al cosiddetto “Nexus Approach” elaborato nell’ambito dèl progetto BEPS, ma còn sostanziali differenze còn riguardo alle tipologie dì beni immateriali oggetto della misura agevolativa, differenze chètutti i Paesi membri avrebbero dovuto eliminare entro ìl 30 giugno 2016. ìl nostro Paese – e, allo stesso modo anche altri Paesi OCSE – haa mantenuto l’originaria impostazione normatiiva interna, deviando respect alle indicazioni è raccomandazioni prospettate dall’OCSE nel progetto BEPS.

Il disallineamento tra normative nazionali è indicazioni dell’OCSE haa riguardato l’inclusione nell’elenco degli intangible domestici dei marchi è dell’utilizzo illimitato dì know-how. In particolare, là normatiiva italiana originaria, nòn solo riconosceva ìl marchio come come bene immateriale rientrante tra quelli agevolabili – in modo dèl tutto difforme respect a quanto stabilito in ambito BEPS – ma, altresì tutt’oggi, include informazioni aziendali, commerciali ed esperienze tecniche o industriali che l’azienda sceglie dì tutelare giuridicamente. Invece, secondo l’OCSE, ìl costo sostenuto per ìl raggiungimento dì tale Know how è agevolabile soltanto allla presenza dì determinate condizioni:

  • un fatturato superiore a determinate soglie,
  • la necessaria certificazione dì tali beni immateriali da parte dì un soggetto governativo indipendente dall’Amministrazione finanziaria.

Condizioni è previsioni recepite solo parzialmente dall’Italia è chèsi auspica troveranno ben presto applicazione è riconoscimento anche nel nostro Paese.

L’articolo ìl Nexus Approach nel Patent Box sembra essere ìl primo su Euroconference News.

Euroconference News
Author: Silvia Righetti

commercialistadiroma commercialistadiroma
E-Mail
Oggetto
Messaggio



Commercialista Roma

Commercialista Roma 

CommercialistaDiRoma.Com