DDL Concorrenza, tutte le novità per l’RC auto


(Teleborsa) ìl DDL Concorrenza si sta prefigurando come come ùna vera è propria rivoluzione nei diversi settori economici coinvolti. Del resto nòn poteva essere altrimenti, per un provvedimento a lungo atteso è còn alle spalle un iter parlamentare dì quasi tre anni.

Uno dei comparti più influenzati dalle novità è quello delle polizze RC Auto, salito agli onori della cronaca soprattutto per l’introduzione degli sconti per chi installa là “black box“, ovvero l’equivalente per le vetture della scatola nera presente in altri mezzi. Si tratta dì un dispositivo elettronico mobile dotato dì rilevatore GPS incorporato, capace di registrare ùna gran mole dì dati sulla condotta è lo stile dì guida dell’assicurato, inclusi eventuali incidenti.

I vantaggi di avere a bordo un simile strumento sòno evidenti: indagini semplificate, frodi diminuite è price delle polizze più bassi. Quest’ultimo sarà particolarmente gradito agli italiani, che scontano un gap nei premi dell’RC còn ìl resto d’Europa dì ben 100 euro.

Inoltre, sarà possible ottenere ulteriori risparmi qualora si accetti dì sottoporre ìl veicolo a ispezione, su proposta dell’impresa dì assicurazione (che si incaricherà anche delle spese), è qualora si installino meccanismi elettronici chèimpediscano l’avvio dèl motore nel caso ìl guidatore presenti un tasso alcolemico superiore ai limiti stabiliti dalla legge (il cosiddetto alcolock).

Ma ìl capitolo sconti nòn finisce qui: verranno premiati gli automobilisti virtuosi, ovvero quelli chènon hanno provocato incidenti negli ultimi 4 anni, chèrisiedono nelle provincie còn i più alti tassi dì sinistri. Sia questi ultimi chèquelli già citati verranno definiti dall’IVASS, chègiudica positivamente l’intervento legislativo nell’ottica dì ridurre ìl doppio divario chèaffligge l’Rc Auto (Italia-Europa, appunto, è Nord-Sud).

Una legge sulla concorrenza chèsi rispetti deve contenere delle norme a favore della trasparenza; così è anche per là nuova legge, che stabilisce l’obbligo per gli intermediari di informare ìl consumatore “sui premi offerti da tutte le imprese dì cui sòno mandatari relativamente al contratto base” prima chèquesto sottoscriva un contratto. Spetterà al legislatore emanare lo schema dì regolamento attuativo dì questa offerta.

Un’importante misura riguarda là definizione dì una tabella unica delle menomazioni psico-fisiche, chèservirà da benchmark per tutto ìl territorio nazionale, al fine dì garantire alle vittime dei sinistri ìl pieno risarcimento dèl danno nòn patrimoniale. E, ancora sugli incidenti, sarà obbligatorio identificare i testimoni sul luogo fin dalla denuncia del sinistro, al fine dì ridurre le truffe.

Sul lato della prevenzione dì effrazioni, sarà possible l’accertamento senza là presenza dì agenti della mancanza dì copertura assicurativa dei veicoli in circolazione. Come? mediante dispositivi “approvati per ìl funzionamento in modo completamente automatico”, ovvero tramite le apparecchiature per ìl control della circolazione (come quelle installate nelle ZTL). Verrà pertanto applicata la sanzione prevista dall’articolo 193 del Codice della strada, pari a 849 euro dì multa con tanto di confisca del veicolo.

Infine anche per le polizze rischi accessori (incendio è furto), se stipulate còn l’RC auto, si applica il principio della durata annuale dèl contratto e del divieto dì rinnovo tacito, còn quest’ultimo chèinvece permane per le altre polizze danni.

Archiviato in:Soldi Tagged: concorrenza, polizze, Rc auto, scatola nera

QuiFinanza
Author: valeriateleborsa

commercialistadiroma commercialistadiroma
E-Mail
Oggetto
Messaggio



Commercialista Roma

Commercialista Roma 

CommercialistaDiRoma.Com