Demolire un auto con fermo amministrativo: è possibile?

Il fermo amministrativo auto è una sanzione applicata dagli Enti creditori (Agenzia delle Entrate, Comune, Inps, ecc..) per rivalersi su un contribuente moroso. Comporta il blocco di un bene mobile registrato, il quale non sarà più autorizzato alla circolazione. Nell’articolo vedremo se è possibile demolire un’auto con fermo amministrativo.

Come demolire auto con fermo amministrativo

Come demolire auto con fermo amministrativo

Le sanzioni per chi circola con veicolo sottoposto a fermo amministrativo prevedono la confisca del mezzo e una multa compresa tra 714 e 2.859 euro. L’argomento fermo amministrativo non è nuovo al nostro blog. Abbiamo già visto come comportarci in caso di iscrizione del fermo auto e intimidazione ad adempiere, come verificare se su un veicolo è iscritta una richiesta di fermo amministrativocome si può sospendere o revocare il provvedimento fino alla definitiva cancellazione.

Oggi invece dedicheremo la nostra attenzione alla procedura da seguire in caso di demolizione auto con fermo amministrativo.

Fermo amministrativo auto: come funziona

Il contribuente moroso riceve una cartella esattoriale: da questo momento ha 60 giorni per saldare il debito. Trascorso il tempo, in assenza del pagamento o di una rateizzazione del debito, Equitalia attiva le procedure previste dalla legge per riscuotere il credito degli enti.

Scatta un procedimento cautelare, e poi esecutivo, di blocco dei beni mobili registrati. Il debitore riceve la comunicazione di preavviso di fermo amministrativo, con l’invito a regolarizzare la propria posizione. Se nei successivi 30 giorni non avrà provveduto a mettersi in regola, si procederà all’iscrizione del fermo sul veicolo.

Quali sono le conseguenze?

  1. divieto assoluto di circolazione del veicolo per un determinato periodo
  2. divieto di radiazione, demolizione o esportazione del veicolo
  3. divieto di circolazione e radiazione, anche in caso di vendita
  4. possibile vendita forzata dei veicolo da parte di Equitalia, in caso di difetto di pagamento

Se il debitore non riceve le due notifiche, il fermo amministrativo si considera illegittimo. Il ricorso contro fermo amministrativo auto è strettamente legato alla natura del debito ed è possibile richiederne la cancellazione online .

Il contribuente, successivamente all’iscrizione del fermo, può richiedere la rateizzazione del debito. Ciò comporterà la sospensione del fermo amministrativo. Non si tratta di una revoca o cancellazione in quanto il fermo verrà cancellato definitivamente solo a seguito dell’integrale saldo del debito.

Come procedere per demolire un’auto con fermo amministrativo?

Demolire un auto con fermo amministrativo è quindi vietato. L’unica soluzione per procedere con la rottamazione è saldare tutti i debiti nel più breve tempo possibile. Solamente in questo modo il demolitore potrà e accetterà di demolire la vettura. Questo perché dovrà consegnare al Pra ogni targa per domandarne la radiazione, ma se la prassi seguita non risulterà corretta, otterrà risposta negativa.

Riassumendo: al verificarsi di un fermo amministrativo auto, il contribuente dovrà provvedere subito a saldare il debito, per poter ottenerne successivamente la cancellazione. Dopo circa 20 giorni, il contribuente riceverà la documentazione necessaria per l’avvio delle procedure di demolizione.

Un’altra situazione che si può verificare è quella in cui il veicolo non sia più in grado di circolare. In questo caso,il mezzo non potrà più considerarsi un bene sul quale vantare alcun credito e la sua rottamazione sarà possibile nonostante l’iscrizione del fermo. Per procedere, l’interessato dovrà presentare una richiesta scritta all’Autorità competente (individuata dal Pubblico Registro) e seguire una specifica procedura.

Il veicolo dovrà essere poi sottoposto a un controllo che verifichi e attesti lo stato d’uso, ovvero la sua inutilizzabilità perché mancante delle parti essenziali, bruciato, gravemente distrutto o danneggiato.

© Riproduzione riservata
 

L’articolo Demolire un auto con fermo amministrativo: è possibile? proviene da Smart Focus.

Smart Focus
Author: Redazione

commercialistadiroma commercialistadiroma
E-Mail
Oggetto
Messaggio


Commercialista Roma

CommercialistaDiRoma.Com