Certificato attribuzione partita iva e codice fiscale

Le imprese hanno spesso necessità di certificati per la partecipazione a bandi pubblici e gare di appalto. L’Agenzia delle Entrate fornisce due differenti certificati. Il certificato attribuzione partita iva ed il certificato attribuzione codice fiscale. Vediamo chi può richiederli e in quali occasioni servono.

Certificato Agenzia delle Entrate per partita iva e codice fiscale

Certificato attribuzione partita iva e codice fiscale

La differenza tra un certificato ed una visura è stata già esaminata ma, se occorre, si può approfondire cliccando qui. Sostanzialmente, il “certificato” determina la certezza del dato in quanto viene rilasciato da un ente pubblico con valore ad uso legale. L’apposizione o meno dei bolli non determina un minus valore per il certificato. Presso gli uffici della Agenzia delle Entrate è possibile richiedere varie tipologie di certificato. Non sempre è chiaro chi lo può richiedere, come capire se si è abilitati alla richiesta, quali informazioni contiene ed in quali occasioni serve.

Certificato attribuzione partita iva

Per evitare lunghe file ed attese agli sportelli dell’Agenzia delle Entrate, è disponibile un servizio online. Il documento in formato PDF verrà inviato via email sulla propria casella di posta elettronica mentre l’originale verrà spedito con posta ordinaria all’indirizzo indicato in fase di registrazione. Il certificato viene rilasciato in esenzione del bollo.

Chi lo può richiedere

Il titolare della partita iva o il legale rappresentante dell’impresa nel caso di persone giuridiche o enti non commerciali. Sono questi gli unici soggetti abilitati alla richiesta che può essere presentata personalmente o tramite delega. L’Agenzia delle Entrate, prima del rilascio del certificato, effettua sempre una verifica al Registro Imprese della Camera di Commercio per accertare che si tratti di soggetti abilitati. Pertanto, è preferibile eseguire una visura camerale online per essere certi di essere abilitati alla richiesta. In caso di conferimento di una delega ad altro soggetto, è indispensabile allegare alla richiesta copia del documento di identità del delegante.

Quali informazioni contiene

Il certificato attribuzione partita IVA contiene i seguenti dati:

  • partita iva della ditta o persona giuridica (sas, snc, srl, spa, consorzio, cooperativa, ente non commerciale)
  • codice fiscale della ditta individuale o persona giuridica
  • denominazione dell’impresa
  • natura giuridica, come risulta indicata al Registro Imprese della Camera di Commercio
  • indirizzo della sede legale
  • codice ATECO dell’attività
  • dati del titolare per le ditte individuali o del legale rappresentante nel caso di società

Come richiedere il certificato

La richiesta online del certificato è semplice ed il documento viene inviato direttamente nella propria casella di posta elettronica. Il certificato in originale verrà spedito all’indirizzo indicato nel form di registrazione.

Scarica qui il modello AA9/11 dell’Agenzia delle Entrate

E’ possibile ottenere anche un certificato attribuzione partita iva ad uso legale. L’unica differenza è che viene applicata una marca da bollo da euro 16,00

Certificato attribuzione codice fiscale

Dopo aver provveduto alla registrazione online, è possibile inoltrare la richiesta del certificato direttamente da casa, senza doversi recare presso gli uffici dell’Agenzia delle Entrate. Il servizio online prevede la consegna via email del certificato come file PDF. Il documento in originale verrà poi spedito mediante posta ordinaria all’indirizzo indicato nel form. Anche in questo caso, il certificato viene rilasciato senza l’apposizione della marca da bollo.

Chi lo può richiedere

Questa tipologia di certificato rilasciato dall’Agenzia delle Entrate può essere presentata da tutti quei soggetti privi di partita iva. Pertanto, le persone fisiche ed i legali rappresentanti degli enti non commerciali privi di partita iva (fondazioni, associazioni, consorzi, cooperative, studi associati, onlus, enti ecclesiastici e religiosi, ..) possono presentare la richiesta. L’Agenzia delle Entrate, prima del rilascio, verifica che i dati del richiedente e la titolarità di legale rappresentante dell’ente corrispondano con le informaizoni presenti in banca dati.

Quali informazioni contiene

Le informazioni contenute nel certificato sono:

  • codice fiscale della persona fisica o dell’ente non commerciale
  • nome e cognome della persona o denominazione dell’ente
  • natura giuridica, come risulta indicata in Agenzia delle Entrate
  • indirizzo della sede legale
  • dati del titolare per le ditte individuali o del legale rappresentante nel caso di società

Come richiedere il certificato

Per richiedere il certificato è sufficiente compilare il form di registrazione con i propri dati. L’indicazione dell’indirizzo è indispensabile per ricevere il documento in originale. Dopo la richiesta online del servizio, il certificato verrà consegnato inizialmente via email in formato PDF. In seguito, si riceverà il documento originale che verrà inviato con posta ordinaria.

Scarica qui il modello AA4/8 dell’Agenzia delle Entrate per le persone fisiche

Scarica qui il modello AA5/6 dell’Agenzia delle Entrate per gli enti non commerciali

© Riproduzione riservata
 

L’articolo Certificato attribuzione partita iva e codice fiscale proviene da Smart Focus.

Smart Focus
Author: Redazione

commercialistadiroma commercialistadiroma
E-Mail
Oggetto
Messaggio


Commercialista Roma

CommercialistaDiRoma.Com