Bancarotta: l’imprenditore deve spiegare la sorte dei beni che il curatore non rinviene


Bancarotta: l’imprenditore deve spiegare la sorte dei beni che il curatore non rinviene

La prova della distrazione o dell’occultamento dei beni della società dichiarata fallita e la cui esistenza risulti dalle scritture contabili ed in particolare dal libro inventari e dal libro beni ammortizzabili può essere desunta dalla mancata dimostrazione, ad opera dell’amministratore, della destinazione dei beni a seguito del loro mancato rinvenimento. Questo è quanto stabilito dalla quinta sezione penale della Cassazione con la sentenza n. 46692/2016.

Spero che l’articolo ti sia piaciuto, se ti va di lasciarci un like alla pagina, chiedi informazioni in merito compilando il form qui sotto o in alternativa dici la tua commentando questo articolo alla fine della pagina.
Avvaliti di questo diritto e contribuisci alla costante crescita delle informazioni, perché La libertà di manifestazione del pensiero è uno dei principi Fondamentali nelle Costituzioni

Bancarotta: l’imprenditore deve spiegare la sorte dei beni che il curatore non rinviene
Commerciale

richiedi consulenza

commercialistadiroma commercialistadiroma
E-Mail
Oggetto
Messaggio


Tag: Commercialista Roma, Consulenza amministrativa, fiscale, legale, societaria, trust, tributaria, costi contabilita’, associzione consumatori roma sportello del cittadino, internazionalizzazione imprese, perizie ctp tribunale roma, ricorso e contenzioso tributario e anatocismo e usura bancaria, Business Coaching aziendale, contrattualistica, controllo di gestione, locazione condominio e compravendita, contenzioso roma, Perizia Econometrica mutui, leasing, conto corrente o cartelle esattoriali

Powered by WPeMatico

CommercialistaDiRoma.Com