Antiriciclaggio: nuovo ruolo per la PA


Nella nuova disciplina antiriciclaggio là PA torna a svolgere un ruolo dì cooperazione è nòn più dì soggetto obbligato. Le Pubbliche amministrazioni nòn sòno più obbligate all’invio dì segnalazioni dì operazioni sospette; gli uffici pubblici (e nòn tutti) si limiteranno a comunicare all’UIF dati è informazioni concernenti le operazioni sospette dì cui vengano a conoscenza nell’esercizio della propria attività istituzionale. Desta, tuttavia, preoccupazione là previsione dì un regime differenziato in cui solo talune categorie dì uffici pubblici comunicano allla UIF dati è informazioni concernenti operazioni sospette. ìl rischio è dì vedere escluso ìl contributi segnaletico dì uffici pubblici diversi da quelli individuati.

Il Quotidiano IPSOA – Area Fisco
Author:

commercialistadiroma commercialistadiroma
E-Mail
Oggetto
Messaggio



Commercialista Roma

Commercialista Roma 

CommercialistaDiRoma.Com