Tutti positivi i Mercati del Vecchio Continente

(Teleborsa) – Acquisti diffusi sui listini azionari europei, con Piazza Affari che chiude mettendo a segno la stessa performance positiva del Vecchio Continente. 

L’Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile e si ferma su 1,07. L’Oro mostra un timido guadagno, con un progresso dello 0,48%. Nessuna variazione significativa per il mercato petrolifero, con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che si attesta sui valori della vigilia a 50,27 dollari per barile.

Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a 197 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 2,30%.

Tra i mercati del Vecchio Continente composta Francoforte, che cresce di un modesto +0,46% seguita da Parigi, che mostra un moderato rialzo dello 0,65%. Pensosa invece Londra, con un calo frazionale dello 0,63%. Seduta in lieve rialzo per Piazza Affari, con il FTSE MIB, che termina a 20.493 punti. 

A Piazza Affari risulta che il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 2,24 miliardi di euro, con un incremento di ben 318,2 milioni di euro, pari al 16,57% rispetto ai precedenti 1,92 miliardi; mentre i volumi scambiati sono passati da 0,64 miliardi di azioni della seduta precedente agli odierni 0,77 miliardi di azioni.

A fronte dei 216 titoli scambiati, sono giunte richieste di acquisto per 112 azioni. In lettera invece 88 titoli. Pressoché stabili le rimanenti 16 stocks.

In luce sul listino milanese i comparti Alimentare (+2,46%), Viaggi e intrattenimento (+1,55%) e Chimico (+1,49%). Il settore Materie prime, con il suo -0,43%, si attesta come peggiore del mercato.

Tra i best performers di Milano, si distinguono Buzzi Unicem (+3,09%), Campari (+3,03%) quest’ultima grazie ad upgrade di
Barclays e Goldman Sachs.

Tra le banche, denaro su Banca Generali (+2,64%) e Banco BPM (+2,13%).

Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Leonardo, che ha terminato le contrattazioni a -1,34%.

Tra i petroliferi, vendite su Saipem, che registra un ribasso dell’1,25%.

Tentenna Unipol, con un modesto ribasso dello 0,51%.

Archiviato in:Finanza

QuiFinanza
Author: redazioneteleborsaxml

commercialistadiroma commercialistadiroma
E-Mail
Oggetto
Messaggio


Commercialista Roma

CommercialistaDiRoma.Com