Wall Street poco mossa ostaggio dei risultati


(Teleborsa) – Gli indici di Wall Street tagliano il traguardo di metà seduta con l’attenzione degli investitori puntata sui risultati dei grandi gruppi bancari attesi per questa settimana. Giovedì, 12 ottobre, sono attesi i conti di JP Morgan Chase e Citigroup. 

Per la giornata odierna non sono, invece, previste indicazioni macro o interventi di membri Fed, in quanto le banche e gli uffici statali governativi e statali saranno chiusi per celebrare il Columbus Day. Chiuso anche il mercato obbligazionario.

C’è grande attesa anche per la pubblicazione dei Verbali dell’ultimo meeting di politica monetaria della Federal Reserve che, secondo la maggior parte degli analisti, dovrebbe alzare i tassi ancora una volta prima della fine dell’anno.

Il Dow Jones è sostanzialmente stabile e si posiziona su 22.773,49 punti; sulla stessa linea lo S&P-500, che rimane a 2.549,33 punti. Pressoché invariato il Nasdaq 100 (+0,12%), come l’S&P 100.

Apprezzabile rialzo nell’S&P 500 per il comparto Information Technology. In fondo alla classifica, sensibili ribassi si manifestano nel comparto Sanitario, che riporta una flessione di -0,63%.

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Wal-Mart (+2,58%), Du Pont de Nemours (+1,63%), IBM (+0,84%) e Visa (+0,60%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su General Electric, che prosegue le contrattazioni a -3,77%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Nvidia (+2,75%), Micron Technology (+2,27%), Baidu (+1,47%) e KLA-Tencor (+1,44%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Viacom, che ottiene -6,02%.

Archiviato in:Finanza

QuiFinanza
Author: redazioneteleborsaxml

CommercialistaDiRoma.Com