Verso l’esenzione IVA solo per i soggetti “certificati”


Anche nell’ambito dell’imposta sul valore aggiunto verrà prevista la figura dell’operatore economico “affidabile”, così come già avviene nel settore doganale con l’AEO. La riforma dell’IVA, presentata dalla Commissione europea, ha come obiettivo principale la tassazione delle operazioni transnazionali nello Stato di origine, ma con le aliquote del Paese di destino, attraverso l’utilizzo del One Stop Shop, già attivo – nella versione Mini – per i servizi digitali. Contestualmente, continuerebbe a trovare applicazione la regola dell’esenzione ma solo con riferimento ai certified taxable person.

Il Quotidiano IPSOA – Area Fisco
Author:

CommercialistaDiRoma.Com