Sanzione per omesso versamento per i ritardi dei pagamenti in pendenza di giudizio


Con sentenza n. 23784, depositata in data 11 ottobre 2017, la Corte di Cassazione ha ritenuto che sia applicabile la sanzione per ritardato od omesso versamento nei confronti del contribuente che ritarda o omette il versamento delle imposte e sanzioni in pendenza di giudizio a prescindere dal tipo di imposta in contestazione e se sia avvenuto o meno l’iscrizione a ruolo. Ciò comporta quindi l’ulteriore pagamento della sanzione pari al 30 per cento.

Il Quotidiano IPSOA – Area Fisco
Author:

CommercialistaDiRoma.Com