Rottamazione bis delle cartelle


Lo scorso 2 ottobre è scaduto il termine ultimo per il pagamento della seconda rata relativa alla rottamazione delle cartelle della ex Equitalia. Tuttavia, potrebbe esserci la possibilità per più di 400mila contribuenti esclusi di vedere la riapertura del meccanismo. Coloro che non sono riusciti a rottamare le cartelle con la prima “sanatoria” potrebbero infatti veder arrivare la rottamazione bis delle cartelle di pagamento notificate dall’ex Equitalia.

La rottamazione bis cartelle

La rottamazione bis cartelle

La prima edizione della definizione agevolata o rottamazione è stata per l’Erario un successo. Per questo motivo, il MEF (Ministero Economia e Finanze) ha pensato bene di fare il bis. Il dato a consuntivo degli incassi ammonta a 2.267 miliardi di euro. Ed è solo la prima rata ed i pagamenti in unica soluzione effettuati entro il 31 luglio scorso. Mancano all’appello la seconda (scaduta il 2 ottobre) e la terza, in scadenza al 30 novembre. Se tutti i contribuenti rispetteranno gli impegni presi, il gettito supererà i 6 miliardi di euro, superando la stima iniziale dei 5,2 miliardi di euro.

Tutto sulla rottamazione bis cartelle ex Equitalia

La voluntary disclosure è stata un flop. Il rientro dei capitali effettivo è stato decisamente inferiore rispetto alle stime del MEF. Rispetto al miliardo e 600 milioni attesi, solo 850 milioni sono rientrati in Italia. Il Ministero ha quindi deciso di coprire la differenza rinnovando la rottamazione delle cartelle. L’intenzione della rottamazione bis è quella di concedere una seconda opportunità ai contribuenti tagliati fuori dalla prima edizione. Tra questi rientrerebbero alternativamente coloro che:

  • hanno commesso errori nella presentazione o nella compilazione dell’istanza di adesione
  • non erano in regola con i vecchi piani di rateizzazione dei loro debiti.

Così facendo, secondo una stima del MEF , potrebbero entrare all’Erario nel 2018 e nel 2019 almeno 1,5 miliardi di euro. Un valore che potrebbe raddoppiare in caso di riapertura della rottamazione dei ruoli 2017 oltre i primi quattro mesi dell’anno.

Entro i primi 15 giorni di ottobre verrà presentato il disegno di legge che dovrebbe contenere la rottamazione bis cartelle. Dovremo quindi attendere ancora un po’ per avere notizie certe.

 

L’articolo Rottamazione bis delle cartelle proviene da Smart Focus.

Smart Focus
Author: Redazione

CommercialistaDiRoma.Com