Il diritto del correntista di ottenere il rendiconto dalla banca


Con l’ordinanza n. 21472 del 15 settembre 2017 la Suprema Corte di Cassazione affronta il tema dell’utilizzabilità degli estratti del conto corrente acquisti nel corso della causa fra cliente e banca. La Prima Sezione Civile ha statuito che il correntista ha diritto di ottenere dalla banca il rendiconto, anche in sede giudiziaria, fornendo la sola prova dell’esistenza del rapporto contrattuale, precisando che se la parte obbligata rende il conto in modo lacunoso e incompleto, inidoneo ad adempiere gli oneri a suo carico, il giudice può integrare la prova carente con altri mezzi di cognizione disposti anche d’ufficio, quali la consulenza contabile o il giuramento.

Commerciale
Author:

CommercialistaDiRoma.Com