Funzione organizzativa e Funzione direttiva del budget generale dell’impresa

Ti sarei grato se mi aiutassi a condividere l'Articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

c - Funzione organizzativa e Funzione direttiva del budget generale dell’impresa

Quanto è importante il posizionamento aziendale all’interno del mercato?

Oggi giorno sul mercato nazionale e internazionale nascono e si sviluppano sempre più nuove società di produzione di beni e servizi.
Ma quante di queste restano posizionate sul mercato?
Studi di ricerca hanno stabilito che solo una piccola parte di queste sopravvive all’anno di vita, e meno della metà raggiungono tre anni di produzione.

Questo avviene non perché i beni o i servizi vengono prodotti in maniera errata o poco funzionale, ma semplicemente perché il processo di gestione e organizzazione e di direzione aziendale applicato non sempre risulta essere funzionale.

Gestire un’azienda è molto più complesso di quanto si possa immaginare, e questo è un concetto che vale sia per le Start-up che per le imprese già esistenti.

Cosa vuol dire essere in grado di gestire un’impresa?

Gestire un’attività imprenditoriale, non vuole dire solamente occuparsi di produrre beni o servizi, ma comprende una serie di dinamiche organizzative, che hanno delle funzioni specifiche e che toccano diversi ambiti all’interno dell’organizzazione aziendale.

Se questo sistema , che comprende la conoscenza e l’attuazione della mission aziendale, la creazione di un progetto di produzione di beni e/o servizi, la gestione del personale, la formazione e la specializzazione del personale, la gestione del supply chain management, non funziona o non viene gestito e coordinato bene, tutta l’organizzazione va in tilt.

In che modo un imprenditore può organizzare in maniera funzionale la propria impresa?

Sicuramente è necessario che venga prima di tutto supportato da professionisti qualificati, come commercialisti o consulenti aziendali, che siano in grado di fornirgli le conoscenze necessarie e le consulenze utili nella gestione complessiva patrimoniale dell’attività.

Attraverso il supporto di queste figure qualificate l’imprenditore sarà in grado di :
– pianificare, programmare e controllare la propria attività aziendale, attraverso lo studio e il controllo periodico
della gestione organizzativa.

– gestire il budget attraverso un’analisi contabile con metodo analitico a breve e lungo termine.
– gestire il piano di affari con analisi dei settori di mercato e dei piani di investimento utili al raggiungimento degli obiettivi economici, patrimoniali e finanziarie.
– eseguire delle analisi tecniche dei dati contabili e dei bilanci con rilevazione del Break event.
– Migliorare le skills del personale aziendale.
– valutare nuove possibilità di accrescimento, con ricerche di sviluppo e strategie di posizionamento applicate al marketing.

Attraverso il controllo di questi elementi si avrà cosi la possibilità di creare e mantenere un’organizzazione che sia in grado di essere efficace, efficiente e che abbia un valore in più rispetto ai competitor presenti sul settore.

Spero che l’articolo ti sia piaciuto, se ti va di lasciarci un like alla pagina, chiedi informazioni in merito compilando il form qui sotto o in alternativa dici la tua commentando questo articolo alla fine della pagina.
Avvaliti di questo diritto e contribuisci alla costante crescita delle informazioni, perché La libertà di manifestazione del pensiero è uno dei principi Fondamentali nelle Costituzioni


Ti sarei grato se mi aiutassi a condividere l'Articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •