Data falsa apposta su testamento olografo, su chi verte l’onere della prova?


La parte che contesti la verità della data indicata in un testamento olografo deve proporre domanda di accertamento negativo di tale elemento essenziale del testamento e grava su di essa l’onere della relativa prova. Questo è quanto deciso dalla Suprema Corte di cassazione con l’ordinanza n. 22197/2017.

Massime, tecniche e tassazione notarile
Author:

CommercialistaDiRoma.Com