Cos’è la pmi innovativa?

Ti sarei grato se mi aiutassi a condividere l'Articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Registro delle imprese Sezione Startup - Cos'è la pmi innovativa?

Innovazione tecnologia, crescita sostenibile, sviluppo economico: parliamo della pmi innovativa, ovvero una nuova veste, introdotta dal Governo italiano nel 2015, per le piccole e medie imprese.

L’obiettivo del ministero dello Sviluppo economico è quello di sostenere in maniera massiccia e penetrante le nuove idee nel campo della tecnologia, facilitando il loro ingresso nel tessuto produttivo nazionale.

La pmi innovativa si inserisce all’interno del più ampio quadro della startup innovativa, introdotta nel 2012 con le relative misure a sostegno riguardanti il fallimento, le agevolazioni fiscali, l’occupazione, la burocrazia e la semplificazione amministrativa.

La pmi innovativa rappresenta la seconda fase del piano.

La pmi innovativa e l’Investment Compact

Il cosiddetto Investment Compact, infatti, ovvero il Decreto Legge 3/2015 convertito con modificazioni dalla Legge 33/2015, ha provveduto ad assegnare risorse già stanziate per le startup ad una platea di aziende molto più ampia in prospettiva, ovvero le pmi innovative.

Il dato interessante è che queste risorse sono state assegnate a prescindere dal livello, dal core business e soprattutto dalla data di costituzione.

È facile perciò intuire quanto sia importante rivolgersi ad un commercialista fidato che sappia ben districarsi con le nuove normative allo scopo di agevolare la crescita dell’impresa il cui input proviene dal ministero.

Una nuova cultura imprenditoriale

Il percorso messo in piedi dal Governo è lineare. Le misure previste a sostegno della pmi innovativa hanno lo scopo di far crescere l’economica e rendere possibile lo sviluppo dei mercati e del settore della tecnologia e delle innovazioni.

Ma in che modo nel concreto? Cosa dovrebbe accadere?

In pratica con la pmi innovativa si sta diffondendo una nuova cultura imprenditoriale basata su know-how specializzati e di eccellenza.

Competenze che è possibile attingere principalmente, e finalmente, dal mondo della ricerca e quindi delle università italiane.

In teoria, ma anche in pratica, visto che i dati che arrivano sono incoraggianti, si è realizzato il collegamento tra università e lavoro o meglio, tra ricerca e flussi di capitali finanziari, oltre che umani.

Agevolazioni e procedure online

Una delle ultime novità riguardanti la pmi innovativa è l’introduzione di una piattaforma online attraverso cui è possibile costituire la nuova società.

Un passo in avanti notevole per un Paese che ha bisogno di svecchiarsi.

Ma non solo:

il ministero per lo Sviluppo economico ha reso ancor più favorevole il contesto normativo per le pmi e più in generale per tutte le startup.

L’Italia ha dunque recepito quasi completamente le direttive europee, piazzandosi al secondo posto per il cosiddetto tasso di adozione, e le nuove aziende registrate sono quasi raddoppiate nel 2016 rispetto all’anno precedente.

Spero che l’articolo ti sia piaciuto, se ti va di lasciarci un like alla pagina, chiedi informazioni in merito compilando il form qui sotto o in alternativa dici la tua commentando questo articolo alla fine della pagina.
Avvaliti di questo diritto e contribuisci alla costante crescita delle informazioni, perché La libertà di manifestazione del pensiero è uno dei principi Fondamentali nelle Costituzioni


Ti sarei grato se mi aiutassi a condividere l'Articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •