Business Plan: Esempio e Strategie di Marketing

Ti sarei grato se mi aiutassi a condividere l'Articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Come creare un business plan efficace

Il business plan è quel documento che racchiude tutte le aree di attività dell’azienda.
In pratica si tratta di una specie di carta d’identità dell’impresa, che contiene gli obiettivi che si vogliono raggiungere e le strategie che si intendono adottare.

Più il business plan sarà dettagliato e maggiori saranno le garanzie di non incorrere in eventuali pericoli nell’individuare i problemi da affrontare e gli strumenti necessari per realizzare gli obiettivi prefissati.

Un buon business plan servirà quindi non solo per agevolare i rapporti con gli istituti di credito, ma anche e soprattutto all’imprenditore per aumentare le sue probabilità di successo.
Ma cosa occorre per realizzare un business plan efficace? Ovviamente dovrà riportare in copertina il nome, l’indirizzo e la ragione sociale dell’azienda, oltre ai dati personali dell’imprenditore.

Il secondo elemento dovrà riguardare la descrizione del progetto, ovvero l’idea di quello che si vuole realizzare, con una descrizione dettagliata dei prodotti o dei servizi che l’azienda è destinata a fornire.Un’analisi dei materiali necessari, delle fasi di lavorazione e dei costi potranno fornire una facile individuazione dei punti di forza e di quelli critici.

Il business plan dovrà poi contenere un piano di finanziamento, con la previsione dei costi di gestione e l’individuazione delle fonti di finanziamento iniziali, se necessarie, e dell’eventuale prospetto di rimborso.

Un altro fattore molto importante all’interno di un business plan è costituito dai risultati di una precedente indagine di mercato.
Una volta individuato il target di pubblico e la presenza di concorrenza nel settore, l’imprenditore potrà definire il miglior sistema di distribuzione del proprio prodotto e la reale fattibilità del progetto.

Business plan e strategie di marketing

Una volta effettuata l’indagine di mercato ed aver compreso quali siano le reali possibilità di riuscita del progetto, l’imprenditore potrà dipingere il profilo del suo consumatore ideale.

L’indagine infatti potrà dargli l’idea di quali siano le caratteristiche e le esigenze del futuro potenziale cliente.
A questo punto occorrerà definire un’adeguata strategia di marketing basata sulle quattro P: prodotto, prezzo, punto vendita e promozione.

  1. Il prodotto dovrà presentare caratteristiche che siano in linea con i reali bisogni del cliente.
  2. Il prezzo dipenderà dalla valutazione soggettiva aziendale e terrà conto dei costi necessari e del segmento di mercato in cui intende posizionarsi.
  3. Il punto vendita dovrà racchiudere i vari canali che si intende utilizzare per la distribuzione del prodotto. Potrà trattarsi esclusivamente di negozi tradizionali, di soli e-commerce oppure di una combinazione tra i due.
  4. La promozione dovrà invece includere tutte le azioni che intendiamo mettere in atto per far conoscere il nostro prodotto sul mercato.

Spero che l’articolo ti sia piaciuto, se ti va di lasciarci un like alla pagina, chiedi informazioni in merito compilando il form qui sotto o in alternativa dici la tua commentando questo articolo alla fine della pagina.
Avvaliti di questo diritto e contribuisci alla costante crescita delle informazioni, perché La libertà di manifestazione del pensiero è uno dei principi Fondamentali nelle Costituzioni

 


Ti sarei grato se mi aiutassi a condividere l'Articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •