Bae Systems, pronta a tagliare quasi 2.000 posti di lavoro


(Teleborsa) – Il gigante della difesa Bae Systems annuncia che sarà ancora più pesante, di quanto anticipato, il piano di ristrutturazione nei suoi stabilimenti. 

La holding britannica dell’industria militare ha formalizzato oggi una riduzione complessiva di quasi 2.000 posti di lavoro a fronte dei 1.000 indicati in precedenza. Una misura legata, soprattutto, alla crisi di ordini per gli Eurofighter (in particolare i caccia da combattimento Eurofighter Typhoon) anche se il programma colpisce inoltre il personale addetto ai settori armamenti e strumentazione navali e d’intelligence.

Nel dettaglio, Bae Systems taglierà 1.400 posti nell’attività aeronautica, a cui si aggiungeranno 375 posti nell’unità marittima e 150 posizioni nell’unità informazioni.

Archiviato in:Finanza

QuiFinanza
Author: redazioneteleborsaxml

CommercialistaDiRoma.Com